Purea di fave con le cicorie



Tipico della tradizione culinaria pugliese,un piatto povero con pochi e semplici ingredienti: fave secche decorticate e cicorie selvatiche.
La dolcezza delle fave e il sapore forte e deciso delle cicorie.
La mia non è proprio la ricetta originale perchè: le fave vanno cotte finchè si sfaldano andando quindi a creare una crema grossolana, io però per ottenere un passato più vellutato ho aggiunto una patata e ho frullato con il mixer; le cicorie invece devono essere selvatiche e cotte per intero con il gambo in modo da avvolgerle con la forchetta come se fossero degli spaghetti, io invece ho utilizzato delle cicorie coltivate dal sapore meno intenso.
 Piatto gustosissimo lo stesso...vediamo come prepararlo

INGREDIENTI:
500gr di cicorie
250gr di fave secche decorticate
olio aglio sale
cipolla di tropea
1 patata
peperone crusco

PROCEDIMENTO:
Per le fave: Coprire le fave con abbondante acqua calda (non salata). Io ho utilizzato le fave dell'Azienda agricola Cannarozzi che vanno tenute in ammollo per 2 ore e poi sciacquate. In una casseruola far soffriggere un po di cipolla con un filo d'olio, aggiungere poi una patata di medie dimensioni sbucciata e tagliata a cubetti, le fave e poi coprire con acqua fredda e portare a bollore proseguendo poi a fuoco lento, aggiungendo acqua calda se necessario. Salare solo a fine cottura dopo aver frullato il tutto.
Per le cicorie: Dopo averle pulite, eliminando la parte bianca, lessarle in abbondante acqua salata e scolarle appena diventano tenere. Soffriggere uno spicchio d'aglio in una padella con olio extravergine, aggiungere le cicorie e un peperone crusco. Saltare per qualche minuto e poi impiattare.


Commenti